Il petrolio greggio supera gli 80 dollari al barile mentre USD/CAD crolla. Dati VIA alla spina

Il dollaro canadese è caduto durante la notte, mentre l’USD è precipitato. Mentre il dollaro USA rimane debole, i prezzi del petrolio stanno guadagnando terreno. Ieri il presidente della Fed Powell ha testimoniato davanti al Congresso. La US Energy Information Administration riporta i dati sulle scorte per la settimana terminata il 7 gennaio. Gli analisti prevedono un calo delle scorte di quasi 2 milioni di barili, ma i dati potrebbero essere ancora più rialzisti.

L’amministrazione Biden potrebbe aver ritirato i piani per rilasciare petrolio dalle riserve petrolifere strategiche. Venerdì, il dipartimento dell’energia degli Stati Uniti ha pubblicato le sue prospettive energetiche a breve termine per il prossimo anno e, sebbene abbia mostrato una prospettiva di offerta in aumento, ha previsto che i prezzi sarebbero scesi nuovamente a dicembre. Nel frattempo, la Casa Bianca ha accolto favorevolmente il rapporto, ma è improbabile che annunci un rilascio di petrolio dalle sue riserve petrolifere strategiche.

Con i mercati chiusi il 25-11-2021, non vi è stato alcun rilascio di petrolio dalle Riserve petrolifere strategiche, ma la notizia di un eccesso di offerta nella seconda metà dell’anno potrebbe portare a un aumento significativo del prezzo del greggio. La coppia USD/CAD è crollata ai livelli più bassi dal 17 novembre e probabilmente rimarrà bassa per il prossimo futuro.

Nonostante i commenti aggressivi di Powell, il dollaro canadese ha un forte legame con i prezzi del petrolio e un valore più alto del dollaro ha aiutato il mercato. Mentre i dollari statunitensi e canadesi sono sensibili ai prezzi del petrolio, il dollaro canadese ha una correlazione particolarmente positiva con il petrolio. La coppia USD/CAD è scesa a un minimo storico e si trova in una posizione estremamente vulnerabile nell’ambiente odierno.

Il dollaro canadese è stato più debole durante la notte poiché l’USD/CAD è salito rispetto al dollaro USA. Inoltre, l’US Energy Institute ha riportato un costrutto più piccolo di quanto previsto dagli analisti, ma comunque una quantità maggiore di quanto previsto dagli analisti. La prospettiva da falco avrebbe potuto smorzare la domanda asiatica, ma l’amministrazione Trump ha accolto con favore i dati EIA.

Lo stato sensibile al petrolio del dollaro canadese, l’USD/CAD è sceso durante la notte al livello più basso dal 17 novembre. Mentre il dollaro USA ha perso terreno rispetto al dollaro canadese nelle ultime settimane, il dollaro ha recentemente perso terreno rispetto al dollaro. L’oleodotto Capline dal Canada alla costa del Golfo degli Stati Uniti è un importante hub di esportazione di petrolio e il governo canadese ha accolto con favore la notizia. Tuttavia, la nuova offerta potrebbe essere smorzata dai blocchi cinesi e dal capodanno cinese, ma ciò potrebbe influire anche sulla domanda asiatica.

Sebbene le scorte di petrolio greggio negli Stati Uniti siano scese a livelli bassi, rimane un forte indicatore dell’inflazione e dei futures. Questi dati aiuteranno a determinare se il prezzo della benzina è stabile. Supponendo che il drawdown delle azioni in Alberta sia stato moderato, il cambio USD/CAD è sceso al di sotto del suo minimo. Con un dollaro più forte, l’USD/CAD è sceso.