L’AUD Potrebbe Soffrire Contro l’USD in Vista dei Dati Sulle Vendite Industriali e al Dettaglio Cinesi

Il nostro AUD potrebbe risentire dell’USD A fronte della revisione delle previsioni sui dati relativi alle vendite industriali e al dettaglio in Cina si discute del recente rilascio dei dati sulle vendite industriali e al dettaglio in Cina che mostrano segni di debolezza nell’economia cinese. Il PBOC e il governo cinese hanno cercato di arginare il deflusso di capitali in uscita dal paese, poiché la Cina sta affrontando una stretta creditizia che non può essere risolta con il solo stimolo monetario.

Le riserve cinesi di valuta estera si sono rapidamente ridotte durante l’ambiente di crisi post-finanziaria di questo paese. La Cina deve evitare una recessione del deficit commerciale tagliando i livelli di produzione in eccesso e alleviando l’inflazione dei prezzi al dettaglio nel settore immobiliare.

Oggi la Cina non è l’unico mercato emergente al mondo ad affrontare problemi, ma la Cina è particolarmente preoccupante. Il PBOC sta rispondendo alle pressioni esterne mettendo in atto una serie di iniziative per far funzionare il Paese senza intoppi, ma tutte queste iniziative non sono riuscite a prevenire il deflusso di capitali dalla Cina.

Tra le sfide che la Cina deve affrontare, il problema principale è la rapida disoccupazione. Sia i giovani che i vecchi cittadini cinesi hanno difficoltà a trovare lavoro. Ciò è dovuto all’elevata disoccupazione in Cina e al rapido aumento della disoccupazione in America.

La disoccupazione legata alla Cina in America è in parte dovuta all’inadeguata retribuzione per i posti di lavoro che la Cina ha a disposizione. Anche coloro che hanno le competenze necessarie per trovare lavoro in Cina non possono ottenere la retribuzione necessaria per sbarcare il lunario. Anche i migliori redditi in America vengono licenziati a un ritmo allarmante, poiché i licenziamenti aumentano in previsione di un crollo dell’economia americana, come sappiamo.

La forza lavoro statunitense è diminuita drasticamente negli ultimi anni. Il numero di persone in cerca di lavoro è diminuito drasticamente. Ciò è attribuito al fatto che più persone vogliono continuare a lavorare per qualcun altro, piuttosto che creare le proprie opportunità commerciali o entrare nel mercato del lavoro.

Il nostro AUD potrebbe risentire dell’USD A fronte della revisione delle previsioni sui dati di vendita di prodotti industriali e al dettaglio cinesi evidenzia che la disoccupazione in America è dovuta in parte agli effetti prolungati della recessione del 2020. La disoccupazione in America è ai massimi storici, poiché l’intera forza lavoro americana sta subendo un colpo a causa della perdita di posti di lavoro e i profitti delle aziende stanno diminuendo.

Quando i dollari del flusso di capitale americano vengono lasciati nel terreno, vanno nel dollaro USA, non nella valuta cinese. La leadership cinese ne è consapevole ed è preoccupata per l’impatto a lungo termine del dollaro americano sopravvalutato sul consumatore americano.

Il contenimento del flusso di capitali dagli Stati Uniti causerebbe un aumento del valore del dollaro rispetto allo Yuan e il PBOC ha preso provvedimenti per impedire che ciò accada. Finché il dollaro manterrà la sua forza, la leadership cinese non sarà in grado di controllare i flussi di capitali nel paese.

Molte persone preoccupate per lo stato dell’economia stanno perdendo la pazienza e vogliono sapere quanto tempo impiegherà la ripresa economica. Stanno prestando attenzione al recente rilascio di dati sulle vendite industriali e al dettaglio e stanno cercando di vedere quanto tempo ci vorrà per far emergere i nuovi posti di lavoro. Queste persone non saranno soddisfatte fino a quando non avremo sostenuto aumenti delle aliquote fiscali sui salari e aumenti inflazionistici.

La leadership cinese è molto consapevole del fatto che il valore dello Yuan è sotto pressione, ed è ben consapevole della crisi del settore delle esportazioni cinese. La Cina non è mai stata particolarmente favorevole al valore dello Yuan e non vedono alcun motivo per esserlo ora.

Non siamo sicuri che la leadership cinese farà qualcosa per frenare i flussi di capitali in Cina, ma riteniamo che siano molto consapevoli dei rischi che devono affrontare dai deflussi di capitali e lo hanno chiarito all’economia cinese. nelle recenti osservazioni.