La NASAA continua Crypto Crackdown con 130 nuovi casi nel 2019

Nella seconda metà della giornata, il rapporto settimanale sui reclami senza lavoro degli Stati Uniti verrà esaminato per un nuovo slancio. Secondo l’organizzazione, 130 nuovi casi relativi alle criptovalute sono stati aperti e sono in fase di indagine nel 2019. L’indagine dell’Ufficio di presidenza è stata gestita dal vicecapo Amy Kopleton e dall’investigatore incaricato della supervisione John Seuberth dell’Ufficio di sicurezza, all’interno della divisione degli affari dei consumatori. Secondo la società, qualcuno ha recentemente presentato un rapporto secondo cui è stata rilevata una vulnerabilità nel sistema. La dichiarazione, vista da Reuters, afferma che i due blocchi commerciali fisseranno le scadenze per la loro rapida rimozione entro il prossimo vertice UE-Cina entro il 2020. La dichiarazione, che probabilmente cambierà, pone anche il 2020 come obiettivo di un trattato speciale per aumentare i flussi di investimento che è stato negoziato per quasi un decennio. Il progetto di dichiarazione congiunta dovrebbe essere ufficialmente rilasciato al vertice tra il primo ministro cinese Li Keqiang, il presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker e il presidente del Consiglio europeo Donald Tusk.

La task force ha trovato oltre 30.000 registrazioni di nomi di dominio correlate alle criptovalute, la maggior parte delle quali è apparsa nel 2017 e nel 2018. Inoltre, una nuova task force aiuterà il Regno Unito a gestire i rischi legati alle criptoasset, oltre a sfruttare potenziali benefici della tecnologia di base ”, ha dichiarato Hammond in una conferenza fintech ospitata dal ministero delle finanze. Le due azioni oggi ricordano agli investitori che investire in criptovalute o prodotti correlati alle criptovalute presenta rischi significativi e che gli investitori devono fare la loro diligenza prima di investire. L’azione odierna dimostra che il nostro Bureau of Securities è pronto a far rispettare le nostre leggi sulla protezione degli investitori nei casi che prevedono offerte di monete iniziali e schemi di investimento in criptovaluta, ha affermato il procuratore generale Grewal.

Secondo i dati presentati dalla NASAA, la maggior parte delle aziende sta scegliendo di trasferirsi a Malta, la cosiddetta Crypto Island. Le società locali di criptovaluta, tuttavia, desiderano chiarimenti sulle regole esistenti del quadro normativo sulle criptovalute, compresa la chiarezza sull’emissione di conti con nomi reali agli scambi di criptovalute da parte delle banche. L’industria e il governo creeranno piattaforme condivise ” per rimuovere le barriere che incontrano le aziende fintech che creano nuovi sistemi, ha affermato Hammond. D’altra parte, l’innovazione è probabilmente soffocata quando ci sono così tante aziende in partenza per i mercati esteri. Mentre l’innovazione nel mercato degli investimenti in criptovaluta online continua, gli attori del mercato devono capire che le regole si applicano ancora a loro.

Gli investitori si sono riversati su criptovalute come bitcoin nonostante oscillazioni dei prezzi selvagge. È fondamentale che gli investitori controllino prima di investire. Gli investitori devono essere in allerta e non essere tentati di investire in investimenti relativi alla criptovaluta senza prima vagliare con forza alcuna transazione. Possono anche contattare l’Ufficio di presidenza per assistenza o per sollevare problemi o reclami su professionisti o investimenti finanziari con base nel New Jersey. Secondo le stime ufficiali, l’investitore di criptovalute mediocre sudcoreano ha speso $ 6.000 nel 2018 per acquistare valute digitali.

La vulnerabilità esiste, ma è altamente poco pratica. I titoli Zoptax non sono stati registrati presso l’Ufficio di presidenza per essere venduti nel New Jersey, né esenti da registrazione. I titoli di Unocall non sono stati registrati presso l’Ufficio di presidenza per essere venduti nel New Jersey, né esenti da registrazione.

La regolamentazione potrebbe consentire a un settore di criptovaluta stabile e fiorente ”, ha detto Glen ai giornalisti. I regolatori hanno avvertito che gli investitori potrebbero perdere tutto il loro denaro, ma vedono la promessa nella tecnologia blockchain che sta alla base delle criptoasset. I regolatori di titoli statali e provinciali degli Stati Uniti e del Canada partecipano alla spazzata, che è coordinata dalla North American Securities Administrators Association (NASAA), di cui fa parte l’Ufficio di presidenza.