La coppia GBP / USD sale mentre i salari del Regno Unito aumentano, la disoccupazione aumenta

Nel Regno Unito, proprio come negli Stati Uniti, in Germania e in alcuni altri paesi, la disoccupazione è tornata a livelli coerenti con la stima della piena occupazione del mercato e della banca centrale (circa il 4,5%). Inoltre è diminuito, ma c’è stato un aumento del numero di persone che non lavoravano né cercavano lavoro. Una disoccupazione più bassa e salari più alti sarebbero utili per la sterlina.

La sterlina è crollata bruscamente nel corso di martedì dopo che il governatore della Banca d’Inghilterra Mark Carney e i membri del MPC Tenreyro e Ramsden hanno lasciato i mercati con un sacco vuoto alla fine di una testimonianza parlamentare sulla politica monetaria. Dopo 3 settimane consecutive di caduta rispetto al dollaro, ha ottenuto un guadagno marginale. È crollato drasticamente rispetto al dollaro nell’ultimo mese in quanto i dati fuori dal Regno Unito erano costantemente più deboli di quanto gli analisti avessero previsto. Era in movimento, tuttavia, poiché è stato notevolmente ridimensionato quando la crescita dei salari nel Regno Unito non ha impressionato. Inizialmente è sceso sul retro dei dati a sacco misto prima di rimbalzare contro l’euro prima dell’inizio della sessione USA. Alla fine è riuscito a bloccarsi è fortemente in calo rispetto al dollaro della settimana precedente. La sterlina britannica sta mostrando lievi guadagni nella sessione di giovedì.

L’inflazione più moderata ha respinto le probabilità di un aumento dei tassi di interesse da parte della Banca d’Inghilterra, pesando sul sentiment per la sterlina. Dato che rimane ben timido rispetto all’obiettivo del 2% della BoE, i decisori politici continuano a esercitare pressioni ridotte per considerare l’inasprimento della politica monetaria, in particolare poiché l’incertezza del prossimo referendum sull’adesione all’Unione europea incide pesantemente sulle prospettive dell’economia domestica. Il fatto è che, con l’inflazione in aumento e il calo dei salari, il divario più ampio tra entrambi influenza la spesa, anticipando ulteriori guai economici nel regno travagliato. L’inflazione più debole e le previsioni di crescita economica hanno portato gli investitori a respingere le loro probabilità percepite di un aumento dei tassi di interesse, che ha fatto scendere la sterlina.

Il dollaro ha ricevuto un’offerta nei giorni scorsi in seguito alle notizie secondo cui Trump era rimasto colpito durante l’intervista a John Taylor, che è visto come più falco di Yellen. Ha continuato la sua traiettoria al ribasso nella sessione precedente, nonostante i funzionari della Federal Reserve precedentemente conservatori suonassero più aggressivi verso i tassi di interesse in aumento. Il dollaro USA era in piena forma ieri dopo che i dati avanzati sulle vendite al dettaglio di luglio hanno mostrato un aumento inaspettatamente forte. Dall’altro lato dell’associazione, oggi è crollato a causa degli eventi in corso al World Economic Forum di Davos. Si è nuovamente indebolito giovedì, nonostante i commenti incoraggianti dei funzionari della Federal Reserve. Potrebbe rallentare i suoi guadagni man mano che la sessione avanza a causa del fatto che i verbali della riunione del Federal Open Market Committee (FOMC) del 26 luglio sono previsti per la pubblicazione dopo la chiusura della sessione europea di oggi. Sebbene ieri il dollaro USA (USD) sia stato attenuato a seguito di una forte ripresa della propensione al rischio, poiché i deboli dati sul PIL della Cina hanno spinto a sperare in ulteriori stimoli economici, i mercati azionari sono tornati a uno stato più instabile.