I prezzi del greggio salgono mentre le speranze commerciali USA-Cina soppiantano le preoccupazioni dell’Iran

I prezzi del petrolio stanno iniziando a salire mentre i commercianti si affrettano a entrare nel commercio mentre gli Stati Uniti e la Cina uniscono le forze per frenare in Iran, la principale potenza nucleare del Medio Oriente. Quando entrambi i paesi decidono di interrompere tutte le attività di arricchimento e imporre un’agenda di de-nucleare al posto di tali attività, Teheran potrebbe perdere miliardi di dollari. Aspettati di vedere i prezzi del petrolio raggiungere nuovi massimi. Se l’Iran non passa a un programma più pacifico sull’uranio, tutte le scommesse vengono annullate e i prezzi potrebbero nuovamente scendere.

L’aumento dei prezzi del greggio non è una buona notizia per coloro che cercano di sfruttare il mercato spot per tagliare i loro costi, ma questo cambierà sicuramente ora che entrambi i paesi sono sulla stessa pagina. Questo dialogo tanto necessario è una buona notizia per gli investitori, ma la nuova direzione non farà aumentare i prezzi del petrolio.

È facile capire perché gli investitori hanno paura di uscire dai propri investimenti, ma ora le notizie riguardano i prezzi degli affitti, i proprietari dei resort e i piani di acquisto in multiproprietà. Se i prezzi del petrolio continuano ad aumentare come speriamo, vedremo presto i segni di quel mercato azionario in crescita che verrà negoziato nei prossimi mesi.

Se ci pensate, i prezzi del greggio erano più alti quando i due paesi si sono lasciati per la prima volta. Questi picchi dei prezzi del petrolio sono dovuti a timori per la sicurezza e anche la riduzione dei prezzi del petrolio creerà molta volatilità nei mercati azionari globali. Vedremo.

Se gli Stati Uniti e la Cina si sono davvero uniti a una decisione internazionale, non sorprende che i prezzi del petrolio siano in aumento. Vediamo se l’OPEC raggiungerà il suo accordo questa settimana, ma a quel punto le cose inizieranno a sistemarsi e alla fine vedremo la fine di quel tumulto politico.

Altri analisti stanno dando l’allarme per i rischi di instabilità in tutto il mondo e molti di loro affermano che i prezzi del greggio aumenteranno di conseguenza. L’aumento dei prezzi del petrolio è certamente un segnale minaccioso.

I mercati petroliferi e i prezzi di tali scambi petroliferi sono certamente in rialzo. Il rally dei prezzi del petrolio è stato un rally unilaterale e non mostra alcun segno di cedimento. Eventualmente, i prezzi del petrolio rimarranno nella gamma di $ 100.

Quando i prezzi del petrolio iniziano a salire, questo indica un picco anche nella produzione di greggio. Non ha senso aumentare la produzione di petrolio quando i prezzi sono già così alti e i prezzi continueranno a salire solo in futuro.

Se i prezzi del petrolio raggiungessero i $ 50 al barile prima dell’estate, sarebbe una mossa molto rischiosa da parte di qualsiasi investitore acquistare nei mercati del greggio poiché si prevede che i prezzi continueranno a salire. D’altra parte, se i prezzi del petrolio restassero al di sotto dei $ 30 per il resto dell’anno, ciò suggerirebbe che i commercianti vengono bruciati investendo nei mercati petroliferi.

Ottimista per il momento, ho visto molti trader dire che vedono i prezzi del petrolio intorno ai $ 70. Questo è circa cinque volte il livello negoziato da Dow Jones.

I prezzi del petrolio possono salire molto quando la notizia è sul muro che l’Iran è sull’orlo dell’azione militare. Inoltre, ci sono altri indicatori di problemi con l’Iran. Uno di questi è che le banche occidentali stringano le viti dei loro soci d’affari iraniani.